Sposa grave dopo essere stata colpita dalla fiammata del flambè nel suo giorno più bello

Doveva essere il giorno più bello, quello che ti rimane impresso nei ricordi. Non sarà così per una giovane sposa di Partinico (pa), colpita da una fiammata rovente del flambè. I giovani si apprestavano a festeggiare in una nota villa ricevimenti di Trabia.

Doveva essere una entrata scenografica, quella che doveva sancire l’inizio dei festeggiamenti. Amici e parenti riuniti per festeggiare la giovane coppia innamorata.

Il dramma è avvenuto all’inizio della serata, la coppia faceva il suo ingresso trionfale e si apprestava a brindare. Sembrava andare tutto bene quando, ad un tratto, dalla padella rovente del cuoco è scappata una fiammata incandescente. La donna è grave dopo essere stata colpita dalla fiammata del flambè nel suo giorno più bello.

Il liquore a contatto con la padella rovente ha generato una fiammata che si è scagliata diretta nel viso della giovane sposa. Il liquore infuocato le ha provocato gravi ustioni al viso e nelle parte superiore del corpo. Le fiamme sono state velocemente alimentate dai capelli e dal vestito della donna.

I presenti, resosi conto dell’accaduto, hanno cercato di soccorrere la donna e di spegnere le fiamme con l’aiuto dell’acqua. La donna è stata trasportata d’urgenza in codice rosso al centro grandi ustioni dell’ospedale Civico di Palermo.

Dopo l’accaduto si sono susseguiti momenti di tensione che hanno visto coinvolto il giovane sposo, sconvolto dal tragico accaduto. Fortunatamente si è riuscito a riportare la calma in sala.

Rimane l’apprensione per le condizioni della novella sposa, ricoverata grave al centro grandi ustioni di Palermo. Sull’accaduto sono state avviate delle indagini dei carabinieri.

 

Exit mobile version